Nella primavera 2003, è invitato ad Artefiera , a Casale Monferrato, da Piergiorgio Panelli. Poco dopo, inaugura la personale ”Viaggio a Suburbia” ( a cura dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria), nella Sala Polifunzionale della Libreria Mondadori di Alessandria. Sempre nella primavera 2003, è invitato a partecipare, con gli Artisti alle Chorde, dal Comune di Salerno, alla manifestazione "Salerno Porte Aperte" – mostra di pittura presso il complesso di Santa Sofia. Nell’autunno espone la sua personale ”L’officina di Vulcano” (mostra a cura di Francesca Liotta) presso la Galleria Satura, Palazzo Stella, Genova. Presenzia nelle biennali d’arte di Progetto Firpo Arte senza tempo e alle edizioni di Resta Domiciliari (sei artisti occupano la casa di Mico Rao con pittura, scultura, interventi, installazioni, video), Piazza S.Maria di Castello, Alessandria.

E’ del febbraio 2004 “Dipinti dentro” (a cura di Carlo Pesce) personale organizzatagli dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria – Galleria Provinciale Carlo Carrà di Palazzo Guasco, Alessandria In questa occasione è poi invitato da Maurizio Neri a rilasciare un’ampia intervista come giovane del mese, selezionato da “Il Piccolo” di Alessandria. Ancora nel 2004, nell’estate, è invitato ad esporre presso Villa Vidua, a Conzano Monferrato (Al), nell’ambito della raccolta Fondazione Enrico Colombotto Rosso, nella collettiva : “Les ténèbres, mais la rose . . .”. Alcune sue opere sono custodite presso la Camera del Lavoro di Alessandria, la Pinacoteca del Castello di Piovera, il Comune di Salerno, l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria, e in collezioni private in Italia ed all'estero.

Nell’autunno del 2004 è a Milano nel multispazio DOC, Via Boccaccio, con gli Artisti alle chorde per la mostra Soqquadri e ad Alessandria, presso l’enoteca Gusto, con Francesca Liotta per "11 pastelli e 11 tempere".

E' tra gli artisti invitati dall’ I. N. A. C. (Istituto Nazionale Arte Contemporanea) - in collaborazione con il Comune di Spoleto e l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria - ad esporre presso la Galleria Civica d’Arte Moderna di Spoleto, nell’ambito del Festival dei due mondi (“Stemperando 2005”). Nel settembre 2005 il comune di Castellazzo lo invita ad una personale nelle suggestive sale della Canonica di S. Martino,curata da Dino Molinari e Marco Grassano.

Successivamente espone al castello di Pozzolo (Al), al Tinaio degli Umiliati di Alessandria, nuovamente a Palazzo Guasco nell'ambito dell'edizione alessandrina di "Stemperando 2005" e con una personale curata da Carlo Pesce alla Galleria Costanzo di Casale Monferrato (Al). Figura, per la Provincia di Alessandria e l'Associazione ITALIA NOSTRA, tra i dodici artisti riconosciuti nel territorio alessandrino che propongono dodici emergenti nella rassegna artistica "Contigue Trasparenze" al Chiostro di Santa Maria di Castello nel borgo antico di Alessandria. Nell'ottobre 2006 l'I.N.A.C. organizza tre incontri con gli artisti a cui la scuola Artusi dedica la Torta d'Autore. Minetti è tra questi insieme a Giovanni Bonardi (scultore) ed Elio Carmi (designer). Il Comune di Alessandria con l'Assessorato alle Politiche della Famiglia coinvolge Minetti con altri dieci artisti nella realizzazione di laboratori didattici per le scuole materne ed elementari nei mesi di ottobre e novembre presso le sale dell'Ex Ospedale Militare San Francesco.

Cliccare sui numeri romani per proseguire nella lettura
I II III IV